Pensione di Inabilità

Il Diritto

Si consegue al verificarsi delle seguenti condizioni:

  • assoluta e permanente impossibilità di svolgere qualsiasi attività lavorativa;
  • aver maturato almeno cinque anni di effettiva iscrizione e contribuzione o un anno se l’inabilità è causata da infortunio.

La pensione di inabilità spetta all'iscritto non cancellato dalla Cassa o cancellato da data non anteriore di sei mesi a quella della domanda.

La liquidazione della pensione di inabilità è subordinata alla cancellazione dell’interessato dagli elenchi anagrafici degli operai agricoli, dagli elenchi nominativi dei lavoratori autonomi e dagli albi professionali, alla cessazione dell’attività retribuita alle dipendenze, alla rinuncia ai trattamenti a carico dell’assicurazione obbligatoria contro la disoccupazione e a ogni altro trattamento sostitutivo o integrativo della retribuzione.

Nel caso in cui la rinuncia o la cancellazione o la cessazione avvengano successivamente alla presentazione della domanda, la pensione è corrisposta a decorrere dal primo giorno del mese successivo a quello della rinuncia o della cancellazione o della cessazione.

La pensione di inabilità è incompatibile con i compensi per attività di lavoro autonomo o subordinato in Italia o all'estero svolte successivamente alla concessione della pensione. È, altresì, incompatibile con l’iscrizione negli elenchi anagrafici degli operai agricoli, con l’iscrizione negli elenchi nominativi dei lavoratori autonomi o in albi professionali e con i trattamenti a carico dell’assicurazione obbligatoria contro la disoccupazione e con ogni altro trattamento sostitutivo o integrativo della retribuzione.

Nel caso in cui si verifichi una delle predette cause di incompatibilità, il pensionato è tenuto a darne immediata comunicazione all'Associazione.

La Misura

La pensione è calcolata con le stesse modalità previste per la pensione di vecchiaia.

È previsto, per l’anno 2018, un importo minimo pari a € 13.049,14 lordi annui. Il minimo viene ridotto in proporzione tenendo conto degli anni di contributi successivi all'anno 2003 necessari per il diritto alla pensione e non spetta se tutti i contributi sono successivi all'anno 2003.

Il trattamento minimo non spetta al titolare di pensione di inabilità erogata dall'Associazione che gode anche di trattamento pensionistico diretto a carico di altro istituto previdenziale.

Come fare richiesta?

La pensione di inabilità è corrisposta su domanda. Per inoltrare domanda occorre compilare il modulo “Domanda di pensione di inabilità” presente nella sezione Modulistica del sito nonché in allegato a questa pagina web e inviarlo tramite raccomandata a/r all’indirizzo CNPR Via Pinciana n. 35, 00198 Roma o via email PEC all’indirizzo assistenza@pec.cassaragionieri.it.

Come si possono chiedere ulteriori informazioni in merito?

E’ possibile contattare un operatore tramite il numero verde gratuito 800 814 601, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 13.00, anche da cellulare. Oppure scrivere una email all’indirizzo informazioni@cassaragionieri.it oppure all’indirizzo PEC assistenza@pec.cassaragionieri.it.

Il Regolamento della previdenza e il modulo per inoltrare la richiesta sono allegati a questa pagina web.