Comunicazione dei redditi (ex modello A19)

 

È la modalità con cui si comunica alla Cassa l’ammontare del reddito professionale dichiarato ai fini Irpef ed il volume di affari dichiarato ai fini Iva per l’anno precedente.

Nella comunicazione deve essere indicata l’aliquota percentuale scelta, fissata per il 2018 tra il 15% e il 25%, l’eventuale richiesta di non applicare il massimale per il contributo soggettivo e l’opzione di versare la metà del contributo.

Chi è tenuto ad inviare la comunicazione

Sono obbligatoriamente tenuti ad inviare la comunicazione gli iscritti all'Associazione, anche se pensionati.
Nel caso di decesso dell’iscritto o pensionato, l’obbligo di comunicazione fa capo agli eredi.

Non sono tenuti ad inviare la comunicazione gli iscritti all'Albo che non esercitano la professione e gli iscritti che hanno iniziato l’attività successivamente al 31 dicembre dell’anno precedente.

Come inviare la comunicazione

La comunicazione deve essere inviata in via telematica. È sufficiente accedere nell'Area Riservata del sito dell’Associazione, Sezione Richieste dispositive – Dati reddito – e inserire i dati richiesti.

Per l’invio telematico è necessario dotarsi del Pin di accesso. Chi non ha il Pin lo può richiedere dalla prima pagina dell’Area riservata.

La scadenza

La comunicazione deve essere inviata entro il 31 luglio.

Non è sanzionato l’invio oltre tale data, se effettuato comunque entro il termine previsto, per lo stesso anno, per il versamento delle imposte sui redditi.

In ogni caso, l’invio tardivo è sanzionato soltanto a partire dal 62° giorno dopo la scadenza del 31 luglio.